Scuola Primaria di Bubano – nuova sala mensa

aprile 28th, 2017   •   no comments   

Si comunica ai genitori degli Alunni della Scuola Primaria di Bubano che dal mese di maggio, a partire dal prossimo martedì 2/5, il pasto verrà fornito nella nuova mensa.

Lettera genitori avvio mensa

Bando di selezione ai progetti di Servizio civile regionale Emilia – Romagna

aprile 20th, 2017   •   no comments   

E’ uscito il bando dl Servizio Civile Regionale, una bella e unica opportunità rivolta ai giovani che hanno dai 18 ai 29 anni.

E’ un’esperienza utile e qualificante per la propria crescita personale, per incrementare le proprie competenze, per sperimentare i valore della pace, solidarietà, non violenza e cittadinanza attiva

Tutti i progetti approvati e finanziati sono gestiti da Enti, Associazioni, Aziende Sanitarie e riguardano vari settore di interesse pubblico.

Tra i progetti approvati ce ne sono 2 presentati da alcuni Comuni del Circondario Imolese

(Comune di Medicina – capofila – e Comuni di Imola, Castel San Pietro Terme, Dozza, Castel Guelfo, Mordano), dall’ASP Circondario Imolese e dall’AUSL di Imola, intitolati “ES.SER.CI – Esperienza di SERvizio alla Città” e “P.E.E.R. TUTORING – Prevenzione, Educazione, Espressione di sé e Responsabilizzazione”

Il progetto “P.E.E.R TUTOPRING” (13 posti) ha l’obiettivo di coinvolgere i giovani in Servizio Civile nell’ambito scolastico e nell’ambito extra-scolastico ovvero nei servizi educativi-culturali e socio-sanitari che operano per promuovere l’agio giovanile e a supporto di ragazzi con problematiche relazioni e di apprendimento

Il progetto “ES.SER.CI” (7 posti) è rivolto all’accoglienza dei cittadini nei servizi attraverso l’informazione e l’iniziale gestione delle diverse richieste.

I progetti descritti si svolgono nell’arco di 8 mesi. E’ previsto un rimborso per volontario di euro 288,00 mensili e la possibilità di riconoscimento di crediti formativi

La domanda per prendere parte alla selezione va presentata entro le ore 14 del 15 maggio 2017 secondo le modalità indicate dal bando e indirizzata direttamente all’Ente che realizza il progetto prescelto.

E’ possibile presentare una sola domanda per un unico progetto

Maggiori informazioni su tutti i progetti locali e non si possono trovare sul sito www.serviziocivile.cittametropolitana.bo.it o direttamente sul sito degli Enti proponenti.

Bando Servizio civile

BANDO ISCRIZIONE NIDO D’INFANZIA

aprile 12th, 2017   •   no comments   

E’ possibile presentare le domande dal 26/04/2017 al 18/05/2017.

Bando iscrizione nido d’infanzia

 

 

NUOVA ASTA OPERE D’ARTE

gennaio 19th, 2017   •   no comments   
Prot.1110/2017  

Mordano, 15/03/2017

 

 

AVVISO D’ASTA DI OPERE D’ARTE

PER LA REALIZZAZIONE DELL’OPERA ANZIANI

 

Vista la deliberazione della Giunta comunale n. 4 del 25/01/2017, la propria precedente determinazione n. 11 del 26/01/2017 di indizione di un’asta con pubblico banditore ed in esecuzione della propria determinazione n. 35 del 15/03/2017 con cui viene disposta una nuova asta pubblica.

Il Responsabile dell’Area Affari Istituzionali E Politiche Sociali

RENDE NOTO CHE

GIOVEDI’ 13 APRILE 2017 alle ore 16

presso la Sede Municipale – Via Bacchilega, 6 – 40027 MORDANO(BO)

avrà luogo, con le modalità indicate nel presente bando, l’asta pubblica per la vendita delle opere d’arte di vari autori, tra cui Vittoriana Benini, Ezio Camorani, Gino Croari, dettagliate nell’elenco allegato al presente avviso.

Tali quadri sono pervenuti all’Amministrazione Comunale per effetto dell’accettazione della liberalità effettuata dalla Sig.ra Giacomina Caroli per contribuire alla realizzazione dell’Opera Anziani, giusta deliberazione della Giunta comunale n. 4 del 25/01/2017, esecutiva.

Il ricavato dell’asta di beneficenza sarà pertanto devoluto al finanziamento dei lavori necessari per completare il restauro di Palazzo Darchini e realizzare l’OPERA ANZIANI.

 

1 – OGGETTO DELL’ASTA DI BENEFICENZA VENDITA

L’oggetto della vendita è costituito dai quadri descritti e raffigurati nell’elenco allegato, riportante i numeri identificativi di ciascun lotto, ed il ricavato, detratte le spese ed imposte, sarà destinato, in conformità alle volontà della benefattrice, al finanziamento dei lavori necessari per completare il restauro di Palazzo Darchini e realizzare l’OPERA ANZIANI.

Le opere d’arte sono esposte nella mostra allestita presso la Sala Consiliare del Comune di Mordano, sita in Via Bacchilega 6, e visitabile per il periodo fino all’asta dal lunedì al sabato dalle 9 alle 12.

 

2 – MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

All’asta possono partecipare solo maggiorenni muniti di documento di riconoscimento e codice fiscale; per le persone giuridiche può intervenire all’asta il legale rappresentante, o suo incaricato, munito di documento di riconoscimento e codice fiscale/partita IVA della ditta, nonché di documentazione attestante la capacità a contrarre per la stessa.

 

3 – MODALITA’ DI PRESENTAZIONE OFFERTA -  AGGIUDICAZIONE 

Il giorno 13.04.2017 alle ore 16 avrà luogo la vendita, al miglior offerente per l’Ente (prezzo più alto offerto per ogni singolo lotto), delle opere d’arte oggetto della liberalità effettuata dalla Sig.ra Giacomina Caroli per contribuire alla realizzazione dell’Opera Anziani.

L’asta sarà tenuta con la formula del “visto e piaciuto” e con il metodo dell’offerta segreta, presentata secondo lo schema allegato.

L’aggiudicazione avverrà alle migliori offerte in aumento rispetto ai prezzi posti a base d’asta per ogni lotto: i rialzi dovranno essere di € 100 per opere con base d’asta uguale o superiore a € 1.000, di € 50 per le opere con base d’asta inferiore a € 1.000, di € 10 per le opere con base d’asta inferiore a € 100. Non sono ammesse le offerte in ribasso al valore dell’asta.

L’aggiudicazione per ogni singolo lotto avrà luogo anche in presenza di un’unica offerta.

Il soggetto risultato aggiudicatario si obbliga all’acquisto del bene, mediante pagamento a mezzo di assegno bancario intestato al Comune di Mordano o bonifico bancario sul C/C di tesoreria IBAN: IT 60 C 05080 21099 T2099 0000008 – BANCA DI IMOLA S.p.A.

Per poter essere ammessa alla partecipazione all’asta pubblica, l’offerta dovrà pervenire al Protocollo Generale del Comune di Mordano, entro e non oltre le ore 12.00 del giorno GIOVEDI’ 13.04.2017, offerta in busta sigillata riportante la seguente dicitura “OFFERTA PER L’ASTA PUBBLICA DEL 13.04.2017 – LOTTO N. _____”.

Le offerte pervenute saranno aperte seguendo l’ordine dei lotti il giorno 13.04.2017 alle ore 16 in seduta pubblica. In caso di discordanza tra il prezzo indicato in cifre e quello in lettere, sarà considerata valida l’indicazione più conveniente per l’Amministrazione.

In qualsiasi momento il Comune potrà decidere di interrompere, sospendere o rinviare l’asta.

Il verbale di aggiudicazione sarà redatto il 13.04.2017, al termine delle operazioni, e pubblicato all’Albo Pretorio con la determina di approvazione dello stesso.

In casi di offerte vincenti uguali, si procederà nella medesima seduta, come segue:

1. se i concorrenti interessati sono presenti alla seduta, al rilancio, tra essi soli, con offerte migliorative segrete;

2. se i concorrenti interessati, o solo uno di essi, non sono presenti alla seduta, ovvero non intendano migliorare l’offerta, all’aggiudicazione mediante sorteggio.

 

4- CONDIZIONI DI VENDITA

L’asta pubblica avverrà con la formula del “visto e piaciuto”, nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano: nessun reclamo e nessuna contestazione sono ammessi né prima né dopo l’aggiudicazione. Il prezzo offerto deve tenere conto della natura e dello stato di ogni singolo pezzo di cui l’offerente ha preso visione.  Il Comune quindi non risponde dello stato di manutenzione e si esonera da ogni garanzia derivante anche dall’art. 1490 c.c.

Con l’aggiudicazione l’aggiudicatario si obbliga all’acquisto del bene. Sono a carico dell’acquirente il ritiro ed il trasporto del bene che dovrà avvenire entro sette giorni dall’aggiudicazione definitiva, che avverrà al momento dell’effettivo pagamento dell’assegno stesso.

I prezzi a base d’asta sono comprensivi del valore dell’imposta di registro, se dovuta pari al 3% dell’importo stesso, in quanto le spese di registrazione del verbale d’asta sono a carico dell’acquirente.

 

5 – RIFERIMENTI NORMATIVI

R.D. 1923, n. 244 e R.D. 23.05.1924, n.827.

 

6 – PUBBLICAZIONE

Il presente avviso viene pubblicato all’Albo Pretorio del Comune di Mordano e sul sito internet del comune stesso fino al giorno dell’asta e potrà essere ritirato in copia presso l’Ufficio URP durante dal lunedì al sabato dalle 9 alle 12.

Per ulteriori informazioni tel. 0542 – 56911; e-mail urp@mordano.provincia.bologna.it.

modello offerta

Consultazione degli stakeholders per l’aggiornamento del “P.T.P.C. 2016 – 2018”

gennaio 4th, 2017   •   no comments   

Consultazione degli stakeholders per l’aggiornamento del “ Piano triennale di prevenzione della corruzione P.T.P.C. 2016 – 2018”– Comune di Mordano – presentazione di contributi o di suggerimenti.

Il Responsabile Anticorruzione e Trasparenza di Mordano avvisa che il Comune di Mordano (BO) dovrà approvare entro il 31 Gennaio  l’aggiornamento del “ Piano triennale di prevenzione della corruzione P.T.P.C. valido per il triennio 2017-2019”.

Il Piano attualmente vigente è disponibile  sul sito del comune di Dozza al seguente link: http://trasparenza.nuovocircondarioimolese.it/mordano/amministrazione-trasparente/disposizioni-generali/programma-per-la-trasparenza-e-lintegrita/approvazione-del-piano-triennale-per-la-prevenzione-della-corruzione-2016-2018-e-del-programma-triennale-per-la-trasparenza-e-lintegrita/view

Al fine di favorire il più ampio coinvolgimento di cittadini, associazioni o altre forme di organizzazioni portatrici di interessi collettivi, si invitano i soggetti interessati a presentare eventuali proposte, osservazioni di modifica ed integrazione al Piano entro il 27 gennaio 2017, da inviare con una delle seguenti modalità:

-        all’indirizzo di posta elettronica: urp@comune.mordano.bo.it;

-        all’indirizzo PEC: comune.mordano@cert.provincia.bo.it ;

-        direttamente all’Ufficio Protocollo, via Bacchilega 6 – 40027 MORDANO (Bo)

In sede di predisposizione del nuovo Piano il Comune di Dozza valuterà gli eventuali contributi pervenuti. L’esito della consultazione sarà pubblicato sul sito internet dell’Ente con indicazione dei contributi e dei risultati generati da tale partecipazione.

IL SEGRETARIO COMUNALE
(dott. Virgilio Mecca)

Contributi economici per favorire l’uso del trasporto pubblico

novembre 24th, 2016   •   no comments   

Il Nuovo Circondario imolese, con deliberazione della Conferenza dei Sindaci nr. 15/2016 ha previsto propri criteri per l’erogazione di contributi economici per agevolare la fruizione del trasporto pubblico locale da parte di persone che si trovano in condizione di fragilità sociale che nel corso del 2016 abbiano sottoscritto abbonamento annuo ai sensi della D.G.R. 1982/2015.

Fino al 15 Dicembre 2016 gli Sportelli dell’Asp raccolgono le domanda per l’agevolazione agli abbonamenti annuali agevolati per il trasporto pubblico locale sia urbano, che extraurbano per l’anno in corso.

Per approfondire

www.aspcircondarioimolese.it

BANDO ASSEGNAZIONE CONTRIBUTI – L. 241/90

novembre 17th, 2016   •   no comments   

Bando assegnazione contributi 2016

Domanda di assegnazione 2016

Modulo ritenuta d’acconto

N.B. Allegare IBAN a cui versare il contributo

 

I soggetti che intendono beneficiare dei contributi devono presentare la domanda, redatta sul modello allegato, presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Mordano, entro l’11 dicembre 2016 ore 12, esclusivamente a mezzo raccomandata A/R del servizio postale o corriere o a mano negli orari di apertura al pubblico (dal lunedì al sabato dalle ore 9,00 alle ore 13,00) o all’indirizzo di posta certificata del Comune di Mordano comune.mordano@cert.provincia.bo.it e fornire le seguenti dichiarazioni, informazioni ed indicazioni:

  1. natura giuridica del soggetto richiedente, con l’indicazione degli estremi dell’atto costitutivo, nonché gli elementi di identificazione, anche fiscale, della persona abilitata ad esercitare, nei confronti di terzi, la rappresentanza del soggetto richiedente;
  2. programma o progetto dell’iniziativa per la quale si richiede il sostegno dell’Amministrazione comunale;
  3. il piano finanziario della iniziativa, ripartito nelle voci di entrata  di spesa, con l’indicazione dei contributi anche in beni e servizi, di altri soggetti pubblici e privati;
  4. l’attestazione che l’intervento o l’attività da finanziare o sostenere persegue fini di pubblico interesse e la individuazione dei motivi per i quali può essere ritenuto tale;
  5. il consuntivo della manifestazione, iniziativa o attività per la quale è stato chiesto il contributo con la dimostrazione contabile dell’effettivo utilizzo della somma erogata a titolo di contributo.
  6. Modello ritenuta d’acconto

La domanda dovrà essere sottoscritta in prima persona dal richiedente o dal legale rappresentante dell’Ente che si assume la piena responsabilità delle dichiarazioni.

Alert System

novembre 15th, 2016   •   no comments   

Modulo scaricabile scarica

Iscrizione online http://registrazione.alertsystem.it/Mordano

 

LIFE PRIMES – Rischio alluvioni: la parola ai cittadini

ottobre 27th, 2016   •   no comments   

http://mordano.provincia.bologna.it/index.php/rischio-alluvioni-la-parola-ai-cittadini/

Lotta alla povertà: via al Sostegno per l’Inclusione Attiva

settembre 6th, 2016   •   no comments   

Entra nel vivo l’attuazione del Piano nazionale per la lotta alla povertà e all’esclusione sociale. Potranno infatti essere presentate a partire dal 2 settembre le domande per essere ammessi a beneficiare del SIA, Sostegno per l’Inclusione Attiva, la misura nazionale di contrasto alla povertà che prevede l’erogazione di un beneficio economico, condizionata all’adesione ad un progetto personalizzato di attivazione sociale e lavorativa, in favore delle famiglie in condizioni di fragilità sociale e disagio economico.

Il SIA anticipa, in versione ridotta, alcuni contenuti essenziali del Reddito di inclusione, in attesa che si completi l’iter parlamentare e il successivo percorso attuativo della legge delega per il contrasto alla povertà.  Una misura che permetterà sin d’ora di dare sostegno a circa 200mila famiglie, con 500mila minori, per un totale di quasi 1 milione di persone, destinata, quindi, ad ampliare nel prossimo futuro la platea dei potenziali beneficiari, con l’obiettivo di diventare uno strumento universale di contrasto alla povertà.

I requisiti

In questa fase di prima attuazione, la misura è rivolta delle famiglie in condizioni di particolare fragilità sociale e disagio economico nelle quali almeno un componente sia minorenne oppure siano presenti un figlio disabile o una donna in stato di gravidanza accertata. A caratterizzare il disagio economico, si considera un ISEE inferiore o uguale a 3.000 euro, oltre all’assenza di altri trattamenti economici rilevanti (ovvero di valore complessivo superiore a 600 euro mensili) o di strumenti di sostegno al reddito dei disoccupati. La fragilità sociale è definita da una scala di valutazione multidimensionale (si considera, con opportuni punteggi, il numero di figli, la presenza di un solo genitore, di bambini con meno di 3 anni, di una persona con disabilità grave o non autosufficiente, ecc.: è richiesto un punteggio della scala di 45 o più).

I benefici

Il beneficio economico (da 80 a 400 euro mensili, secondo il numero dei componenti il nucleo familiare, erogati attraverso una carta di pagamento elettronica) è concesso bimestralmente e dura un anno. L’erogazione del beneficio viene attivata dal bimestre successivo a quello di presentazione della domanda; pertanto, per potervi accedere già dal primo bimestre (novembre-dicembre 2016), i cittadini avranno tempo fino al 31 ottobre 2016 per presentare la domanda, secondo le modalità stabilite dal proprio Comune di residenza (anche sulla base di indirizzi regionali). Non è comunque prevista una scadenza per la presentazione delle domande, che potranno quindi essere presentate anche nei bimestri successivi.

Come si presenta la domanda per il SIA

La domanda per beneficiare del SIA potrà essere presentata  secondo le modalità stabilite dal Comune di residenza utilizzando l’apposito modulo, predisposto dall’INPS e allegato in fondo alla presente pagina.

Nel modulo, oltre a richiedere il beneficio, si deve dichiarare il possesso di alcuni requisiti necessari per accedere al programma. Nella valutazione della domanda, inoltre, si tiene conto delle informazioni già fornite nella Dichiarazione Sostitutiva Unica utilizzata ai fini ISEE. È quindi importante che chi richiede il beneficio sia già in possesso di un’attestazione dell’ISEE in corso di validità al momento in cui presenta la domanda per il SIA.

Modulo domanda SIA

Page 2 of 7«12345» Last »